Durante l'estate

TU_TENEREZZE URBANE per
Nottenera.Comunità_Linguaggi_Territorio

L'ARCA DI CHI è?

laboratorio creativo quotidiano sul bene comune
a cura di S. Maggiori, F. Bomba, S. Alessandrini

Se stesse per abbattersi sull'umanità un nuovo diluvio universale, cosa salveresti per ricostruire il mondo? Stiamo cercando suggerimenti da consegnare alla comunità che verrà. Nell'arca della salvezza, si sa, c'è poco spazio. Potremo imbarcare solo quello che pensiamo sia irrinunciabile per far vivere la civiltà nuova che, al ritiro delle acque, avrà modo di svilupparsi e ricominciare.

Per circa un mese l'arca farà tappa a Serra de' Conti: sarà la Chiesa di San Michele! Giovedì 17 agosto alle ore 19 l'arca aprirà le sue porte. Come è già accaduto per altri approdi, recandoti nel luogo, avrai la possibilit√† di lasciare un tuo messaggio che altri potranno ascoltare in occasione delle prossime tappe. Se ne hai voglia, PORTA ANCHE UN ANIMALE che hai già a casa (di pezza, peluches, terracotta, etc) oppure disegnato o costruito da te, affinchè diventi, insieme agli altri, messaggero del bene comune per quando l'arca salperà.

Per l'occasione Renato Gasperini fotograferà, in continuità come lo scorso anno, altri VOLTI che finiranno nell'archivio della comunità TU che sta crescendo ad ogni tappa.

Nei giorni successivi l'arca sarà visitabile secondo orari indicati all'ingresso e potrai lasciare il tuo contributo fino al 18 settembre. L'arca sarà aperta per tutta la Nottenera.

L'ARCA DI CHI è? è la seconda azione tenera sul bene comune dopo MESSAGGI IN BOTTIGLIA, prima azione tenera, nata lo scorso anno per Nottenera e attorno al tema del viaggio.

Quando e dove:

Chiesa S, Michele - Serra de' Conti
Mercoledì 17 agosto dalle h 19,00

Se proprio vuoi saperne di più:
Info 333.2966574

 

Anteprima Nottenera

Are we still going in the same direction?!

di Simone Alessandrini
Ideazione per Nottenera 2011 inspirata al tema del Bene Comune

Lancia una domanda spiazzante o paradossale alla stessa immagine che ci troviamo davanti, il primo manifesto volumetrico ideato per Nottenera'11: "Are we still going in the same direction?!"

Sospese, in una cornice da gigantografia pubblicitaria, con una tridimensionalità reale, due biciclette si scontrano o si fondono nel loro procedere in direzioni opposte. L'intercettarsi delle traiettorie evoca innumerevoli domande insolute e questioni millenarie. Siamo singoli individui o Comunità? Siamo co-creatori della realtà o semplici spettatori passivi? Esiste un luogo comune fatto di valori, qualità, elementi naturali che sia una inevitabile destinazione da raggiungere e attraversare come individuo per guadagnare la dimensione collettiva in modo consapevole?

Stiamo ancora andando nella stessa direzione?!

Quando e dove:

Lazzaretto di Ancona
Giovedì 11 agosto dalle h 21,00

 

Lezione in piazza

Cenni sull'evoluzione storica della fotografia

Lezione aperta al pubblico in occasione del Workshop per Nottenera '11:
Esposizioni di sé_La natura nel corpo a cura di L. Luzi

Una serata di fotografia centrata a raccontare come, nel corso della sua storia la fotografia abbia mutato le modalità di rappresentazione, in funzione dei contesti sociali e culturali e in funzione delle innovazioni tecnologiche che ha subito.Basta pensare che l'evoluzione più importante della storia per la fotografia è stata la messa a punto della tecnica al collodio dieci anni dopo la sua scoperta, e che quello che noi oggi chiamiamo 3D in realtà è nato a soli venti anni dalla sua nascita con il fenomeno commerciale della stereografia.Ecco allora che conoscere alcuni tra i più importanti accadimenti, pulsioni e passioni che sono avvenute in passato, ci possono aiutare a comprendere e decifrare meglio quello che ci circonda.

Non sarà un trattato storico esaustivo visto lo spazio limitato ad una serata, ma una "immersione rapida" in un mondo che ancora oggi è in continua evoluzione...

Quando e dove:

Chiostro del Comune di Serra de' Conti
Mercoledì 27 luglio dalle h 21,00

 

Caffè Filosofico

Il Bene Comune

Il caffè filosofico è un momento di scambio e di dialogo cui tutti possono partecipare, ascoltando e/o esprimendo la loro opinione. L'intento è recuperare la dimensione comunitaria originaria della filosofia, facendola uscire dalle Università per incontrare la vita di tutti i giorni. Nottenera sceglie ancora una volta questo appuntamento come simbolico inizio alle sue attività estive. L'ingresso è libero ma la disponibilit√† di posti è limitata. Si consiglia la prenotazione.

Cos'è il CAFFEgrave; FILOSOFICO?
Inventato quasi per caso da Marc Sautet nel 1992, il caffè filosofico è una pratica filosofica improntata sull'esperienza maieutica. Sul tema, quindi, ogni partecipante può contribuire liberamente, regalando un frammento di verit√†. I Cafè Philo, di fatto, consistono in pubbliche discussioni su argomenti vari, aperte alla partecipazione di chiunque sia interessato, senza alcuna limitazione, e guidate da un filosofo che ha il compito di facilitare uno scambio di idee democratico, evitando, in genere, interventi diretti o l'espressione delle sue opinioni. Non si tratta insomma di una conferenza ma di un libero dibattito tra i partecipanti. Per esprimere la cosa in una breve formula: in questi dibattiti non si parla di filosofia, bensì si fa filosofia insieme.

Andrea Ferroni
Appena sopra i 40 anni, vive a Macerata e si dibatte tra la famiglia (con numero di figli appena sopra le media nazionale), il lavoro (un pò insegna, un pò sta all'Ufficio Cultura del Comune) e le sue attività con le pratiche filosofiche (consulenza filosofica, Philosophy for Children, caffè filosofici). Fa parte dell'Associazione Italiana Philosophoi (www.aiphi.it) e di ADAM (www.adamaccademia.com). Come hobby ha la cura del suo spirito non dimenticando però che esso abita in un corpo. Tende all'unione degli opposti.

Quando e dove:

EX_FRANTOIO - Serra de' Conti
Mercoledì 13 luglio h 18,45